“La precisazione del viceministro Michel Martone sull’infelice dichiarazione di stamattina sugli studenti universitari che si laureano dopo i ventotto anni sia del tutto insufficiente e riteniamo che semmai vada ripensato il tema del rapporto tra istruzione ed ingresso nel mondo del lavoro, che è strettamente connesso al problema del ritardo nel conseguimento della laurea”. Così il Forum Nazionale dei Giovani commenta in una nota la parziale marcia indietro del viceministro Martone rispetto alle dichiarazioni espresse stamani su coloro che si laureano dopo i ventotto anni.
“Il Forum Nazionale dei Giovani invita il viceministro Martone ad esprimere posizioni più ponderate e rispettose della dignità di centinaia di migliaia di studenti che si trovano ad operare in uno scenario fortemente condizionato dai tagli lineari dell’ultimo decennio all’istruzione e al diritto allo studio” prosegue il Consiglio direttivo nella nota. “Per queste ragioni chiediamo al più presto un incontro al Ministero del Lavoro per confrontarci sulle cause del ritardo nel conseguimento della laurea da parte dei giovani italiani, proponendo interventi concreti per migliorare la fruizione del diritto allo studio e rafforzare il legame col mondo del lavoro attraverso servizi e politiche mirate”.

Annunci