….. il 39% dei Manager sanitari sono medici specialisti in Igiene e Medicina Preventiva e in questa Scuola si sono formati gli attuali Presidenti dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e del Consiglio Superiore di Sanità (CSS) e il Direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute, ossia l’Italian Chief Medical Officer. I problemi di salute hanno oggi una dimensione globale che non sempre il medico può risolvere con un singolo atto terapeutico. I professionisti della sanità pubblica affrontano le problematiche di salute a livello di popolazione per identificare e applicare gli interventi più appropriati al fine di ridurre i fattori di rischio e il peso sociale delle malattie. Con questi presupposti la specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva apre le carriere delle direzioni sanitarie degli ospedali pubblici e privati, dei dipartimenti di prevenzione e dei distretti delle ASL dove le capacità apprese nell’iter formativo sono oggi più che mai richieste ed apprezzate; in particolare i metodi epidemiologici, l’organizzazione, il management, la comunicazione sanitaria e la capacità di condurre iniziative di prevenzione e promozione della salute individuali e collettive. E con queste basi culturali allo specialista in Igiene si possono aprire anche le porte di università, centri di ricerca, industrie farmaceutiche, organizzazioni sanitarie internazionali governative e non. In queste ore in cui migliaia di medici stanno decidendo il loro futuro professionale di specialisti, la Società Italiana di Igiene, medicina preventiva e sanità pubblica (SItI) – che raccoglie oltre 3000 soci cultori di questa disciplina tra cui un network molto attivo di specializzandi – ha raccolto sul proprio sito internet (http://www.societaitalianaigiene.org/site/new/index.php/s-it-i/2013-06-03-08-22-46/scuole-di-specializzazione) alcune informazioni specifiche sulle 35 Scuole di Igiene e Medicina Preventiva oggi attive, dove troveranno posto oltre 200 nuovi specializzandi che sono destinati (secondo gli ultimi dati) ad avere un’occupazione ad un anno dal Diploma che si avvicina al 100%.

Buona scelta e buona fortuna a tutti!

Gabriele Pelissero, Ordinario di Igiene Università di Pavia, Presidente Ospedale S. Raffaele

Gaetano Privitera, Ordinario di Igiene Università di Pisa, Coordinatore Direttori Scuole di Igiene

Walter Ricciardi, Ordinario di Igiene Università Cattolica del S. Cuore, Presidente ISS

Carlo Signorelli, Ordinario di Igiene Università di Parma & Vita-Salute San Raffaele, Past-Presidente SItI

Roberta Siliquini, Ordinario di Igiene Università di Torino, Presidente CSS

Francesco Vitale, Ordinario di Igiene Università di Palermo, Presidente Scuola di Medicina e Chirurgia

Annunci