Apprendiamo che la versione definitiva del testo del Decreto Balduzzi, che il Governo domattina sottoporrà al voto di fiducia della Camera dei Deputati, recepirebbe tutte le richieste dei Giovani Medici.
Nel particolare, verrebbe scongiurata l’ipotesi dell’innalzamento dell’età massima di pensionamento dai 67 ai 70 anni, che andrebbe a detrimento delle giovani generazioni, così come paventata e richiesta dai sindacati che si fanno promotori della Manifestazione del 27 ottobre 2012 e che si sono appellati ancora una volta al Ministro per ribadire le loro richieste  (leggi qui).
Inoltre, verrebbe confermato l’emendamento finalizzato a valorizzare il ruolo dei giovani medici di medicina generale, rimandando in sede di stipula del Patto della Salute la definizione dell’attività remunerata che potranno svolgere i corsisti di medicina generale all’interno dei servizi delle aziende sanitarie e della medicina convenzionata. Tale emendamento non introdurrebbe maggior oneri a carico..[…]
Leggi tutto su GiovaneMedico.it
Annunci