Fino al 2008 il nostro sistema sanitario teneva la tubercolosi sotto controllo: poco più di sette casi su centomila. Da allora non ci sono più dati ufficiali completi, ma l’allarme dei medici di strada e degli addetti ai lavori è alto: la crisi economica allarga le fasce più deboli e povere della popolazione, i tagli alla sanità ostacolano il lavoro di prevenzione e aumenta il rischio di un ritorno del contagio.

LEGGI L’INCHIESTA DI REPUBBLICA

20111004-103750.jpg

Annunci