Il provvedimento, spiega una nota del ministero della Salute, “è coerente con i fabbisogni espressi dalle Regioni”, ma permetterà anche di “soddisfare le aspettative di numerosi giovani che non avevano potuto accedere al corso di laurea in Medicina”.

24 NOV – Il ministro della Salute, Renato Balduzzi, ha firmato, di concerto con il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Francesco Profumo, il Decreto che autorizza le Università ad incrementare, nel limite del 10%, il numero dei posti disponibili per le immatricolazioni degli studenti al corso di laurea in Medicina e Chirurgia. “Il Decreto – spiega una nota diffusa nella serata di ieri dal ministero della Salute – è stato emanato in coerenza con i fabbisogni di professionisti espressi dalle Regioni nel rispetto della capacità formativa dei singoli atenei. Con questo provvedimento si permetterà di soddisfare le aspettative di numerosi giovani che non avevano potuto accedere al corso di laurea in Medicina”.

Annunci