Cerca

Andrea Silenzi, MD, MPH

Iuris praecepta sunt haec: honeste vivere alterum non laedere, suum cuique tribuere.

Tag

simm

Quali sono i confini del contesto in cui i giovani medici sono chiamati ad operare? Quality and Safety in healthcare in EU

Parliamo di…
Quali sono i confini del contesto in cui i giovani medici sono chiamati ad operare?
Mai come oggi i cittadini dell’Unione Europea sono in movimento: le distanze si sono accorciate, gli spostamenti sempre più frequenti sono dovuti ad esigenze lavorative, di svago e… sanitarie! Quali sono i sistemi sanitari più efficienti? Dove conviene farsi curare? Quali le possibilità di guarigione? AlcunerispostenelRapporto”Assuring the quality of health care in the European Union. A case for action”, che analizza i sistemi sanitari dei 27 paesi dell’UE e pone le basi per un dialogo internazionale finalizzato alla condivisione e diffusione dei sistemi sanitari più efficienti. 
 

Fonte:
Legido-Quigley H et al. (2008) Assuring the quality of health care in the European Union. A case for action. WHO on behalf of European Observatory on Health Systems and Policies (Eds).

Immagine

Annunci

(FISPeOS) LA SANITA’ PUBBLICA ALZA LA TESTA! DOMANI LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE

ROMA, Martedì 7 maggio
Hotel Nazionale, Piazza Montecitorio
ORE 11.00
 
LA SANITA’ PUBBLICA ALZA LA TESTA!
DOMANI LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE 
 
 
Otto società scientifiche, tra le maggiori nel campo della Sanità Pubblica e dell’Organizzazione Sanitaria, danno vita alla Fispeos, la più grande Federazione di Sanità e Salute pubblica in Italia con il fermo proposito di promuovere, sviluppare e consolidare un Servizio sanitario nazionale pubblico, equo, solidale, efficiente, produttivo e uniforme sul territorio.
 
La Federazione, che attraverso le società scientifiche aderenti porterà la voce e le istanze di decine di migliaia di operatori e professionisti sanitari, interverrà nel dibattito pubblico e si proporrà ai decisori istituzionali con proposte evidence-based ed iniziative scientificamente fondate. 
 
Domani, 7 maggio, alle ore 11.00, presso l’Hotel Nazionale di Piazza Montecitorio il Presidente della FISPEOS, Walter Ricciardi (Medici Manager SIMM) e il Consiglio direttivo presenteranno obiettivi e mission nel corso di una Conferenza Stampa alla quale saranno presenti anche i Presidenti delle Società scientifiche fondatrici (SIMG, SIMM, SIHTA, SItI, CARD, SISMEC) e delle due Società aderenti (SIGG e SIP).
 
 
La FISPeOS
 
•  Società Italiana Medici Manager (SIMM)
•  Società Italiana di Health technology Assessment (SIHTA)
•  Società Italiana di Medicina Generale (SIMG)
•  Società Italiana di Igiene, medicina preventiva e Sanità pubblica (SItI)
•  Società scientifica delle attività sociosanitarie territoriali – Confederazione delle Associazioni regionali di Distretto (CARD)
•  Società Italiana di Statistica Medica ed Epidemiologia Clinica (SISMEC)
•  Società Italiana di Geriatria e Gerontologia (SIGG)
•  Società Italiana di Pediatria (SIP)
 
 
Ufficio Stampa
KOS – Comunicazione e Servizi
 
Info: Corrado De Rossi Re
Mob. 335.5828572

50 Most Influential Physician Executives – 2013 (text list) RT @drsilenzi

Read more: 50 Most Influential Physician Executives – 2013 (text list) | Modern Healthcare http://www.modernhealthcare.com/article/20130420/INFO/130419962#ixzz2RAprmEFz
?trk=tynt

Scuola di Alta Formazione SIMM per Giovani @Medici_Manager: a #Firenze il 2013 si apre per formare i @giovanimedici alle sfide della sostenibilità del SSN

Winter School – Junior Medical Leaders

“La programmazione dei sistemi sanitari e la creazione di giunture tra Ospedale e Territorio”

Società Italiana Medici Manager – SIMM (Sezione Toscana)

La Winter School Junior Medical Leaders proposta dalla Sezione SIMM Toscana è stata pensata come un corso di formazione residenziale dedicato ai giovani medici, clinici e non, interessati ad ampliare il proprio orizzonte in ambito di management ed organizzazione. Nella due giorni di corso intensivo l’obiettivo sarà quello di far crescere professionalmente i giovani camici bianchi sulle tematiche del medical management grazie al contributo di professionisti di chiara fama, attualmente impegnati in ruoli strategici del sistema sanitario. Un’occasione unica di studio, scambio di idee e costruzione di progetti per crescere professionalmente e umanamente insieme ad altri giovani colleghi.

NB: disponibili 30 posti a prezzi agevolati per residenti fuori dalla provincia di Firenze (leggi scheda di adesione)

logo giovani simm

SCARICA IL PROGRAMMA (CLICCA QUI)

SCARICA LA SCHEDA DI ISCRIZIONE (CLICCA QUI)

Una migliore e più corretta programmazione sanitaria passa necessariamente dalla necessità di rendere finalmente leggibile l’offerta sanitaria al protagonista, ovvero il cittadino: questo si realizza solamente con un passaggio reale da un modello di salute ospedalo-centrico ad un modello cittadino-centrico.

Difatti se il fine vuole essere quello di ricercare un’integrazione dei servizi del Territorio e dei servizi della rete Ospedale-Territorio, tramite la tecnologia ed i nuovi modelli organizzativi, il primo passaggio imprescindibile deve essere un serio e meticoloso check-up delle giunzioni mancanti, o comunque deboli, che rendono incompleta la comunicazione e spesso unidirezionali i rapporti. Quello che può facilitare questo processo è senza dubbio l’introduzione progressiva di basi di “cultura industriale” nel sistema salute, nel senso di iniziare a programmare una “cultura dei flussi” che superi l’orizzonte dei “costi” dettati dal modello aziendale. Per fare questo il “processo ideale” è quello che vede coinvolte istituzioni, servizi, utenti, professionisti e professionalità mettendo in ordine di priorità sia le necessità che le richieste, con il solo fine del bene comune e della produzione di valore.

Per programmare non basta più ridurre gli sprechi ma, bensì, è necessaria una riqualificazione della spesa per riproporre anche in Sanità il successo del “less is more” e del “do more with less”.

Ricordando che presidiare le giunzioni chiave significa, mai come in questo caso, non aver timore di rinnovare…

 

 

La Società Italiana di Igiene (SItI) ha aderito alla FISPEOS

L’Assemblea generale dei Soci SItI ha approvato all’unanimità la mozione presentata dal nuovo Presidente Michele Conversano di adesione alla Federazione Italiana delle Società di Salute Pubblica e Organizzaizone Sanitaria (FISPEOS) presieduta dal Professor Walter Ricciardi. La FISPEOS sarà l’associazione che federa e raggruppa associazioni scientifiche e professionali nell’ambito della Salute Pubblica, l’Amministrazione ed il Management Sanitario, la Politica e l’Economia della Salute, la Ricerca in Salute Pubblica.

La FISPEOS è stata costituita a Roma il 17 settembre e la SItI figura tra le Società fondatrici con SIMM (Società Italiana Medici Manager), SIHTA (HTA, Società Italiana di Health Technology Assessment), CARD (Confederazione Associazioni Regionali di Distretto), SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) e SISMEC (Società Italiana di Statistica Medica ed Epidemiologia Clinica); AIE (Associazione Italiana Epidemiologia) e ANMDO (Associazione Nazionale dei Medici delle Direzioni Ospedaliere) potranno aderire entro il 31 dicembre di quest’anno come Società fondatrici, diventando come la SItI e le altre Società membri del Consiglio Direttivo. Anche la Società Italiana di Pediatria (SIP) ha aderito alla federazione.

La FISPEOS si costituirà come associazione senza fini di lucro, sottostante al principio di non retribuzione delle cariche sociali, direttive e rappresentative, con la vocazione ad essere riconosciuta come di interesse sociale e sanitario per le autorità. La FISPEOS avrà come finalità il contributo al miglioramento della salute e dei servizi di assistenza sanitaria della popolazione italiana, attraverso la promozione delle conoscenze scientifiche e lo sviluppo professionale della salute pubblica e del management sanitario inteso in un contesto più ampio sia multidisciplinare che collaborativo.

Allo stesso tempo la FISPEOS avrà come fine la promozione dell’efficace governo della sanità attraverso la sintesi e la diffusione delle migliori conoscenze scientifiche sulle problematiche sanitarie e la promozione del buon governo e dello sviluppo di politiche sanitarie efficaci per il sistema sanitario nazionale.

SCADENZA CALL FOR ABSTRACT – 5° CONGRESSO NAZIONALE MEDICI MANAGER SIMM

Caro Socio,professionisti, ricercatori, operatori del settore, decision maker e tutti coloro che sono interessati al mondo della managerialità medica nelle sue diverse prospettive culturali e istituzionali, sono invitati a presentare studi ed esperienze empiriche sotto forma di abstract, indicando la tipologia di presentazione preferita (in forma verbale o poster).

Tutti gli iscritti al Congresso hanno pertanto la possibilità di partecipare attivamente all’evento attraverso l’invio di contributi scientifici sotto forma di comunicazioni o poster all’interno delle seguenti sezioni:

AREE TEMATICHE

• Modelli e competenze di governance

• Programmazione e controllo per la sostenibilità del sistema

• Comunicazione e diffusione delle informazioni nei servizi e nelle organizzazioni sanitarie

• Cultura e la formazione manageriale in sanità

• Miglioramento della qualità delle cure ed ottimizzazione delle risorse.

REQUISITI PER LA PRESENTAZIONE DEGLI ABSTRACT

Ai fini della presentazione dei contributi scientifici (sia poster che comunicazioni), occorre inviare l’abstract, inserendolo nell’apposito modello disponibile on line su www.medicimanager.it e www.iniziativesanitarie.it, entro e non oltre il 17 maggio 2012.

5° Congresso Nazionale
PROROGATA LA SCADENZA DEL CALL FOR ABSTRACT AL 17 MAGGIO 2012
È GARANTITA LA TRADUZIONE SIMULTANEA PER ENTRAMBE LE GIORNATE DI LAVORI CONGRESSUALI

Bambini dal pediatra solo fino a 6 anni? Sarebbe il suicidio dell’intero sistema.

Porterebbe a più ospedalizzazioni dei bimbi. E i medici di medicina generale, che garantiscono all’adulto un livello molto elevato di assistenza, sono meno esperti dei pediatri in materia di bambini per il semplice motivo che ormai da 50 anni non se ne occupano più.

Quella di far seguire ai pediatri i bambini solo fino a 6 anni è un’ipotesi che porterebbe a più ospedalizzazioni dei bimbi. Ne sono convinti gli esperti riuniti a Roma per la presentazione del Libro Bianco sulla salute dei bambini. “Spero che sia solo un’ipotesi di lavoro – afferma Walter Ricciardi, direttore dell’Istituto di Igiene dell’università Cattolica di Roma e curatore del libro – quello che emerge dal rapporto è che già oggi c’è un’eccessiva ospedalizzazione dei bambini, che al sud è doppia rispetto al resto d’Europa, e questo è dovuto allo scarso filtro fatto dai pediatri che non sono ben distribuiti sul territorio. La soluzione è fare in modo che ci siano più pediatri, che già oggi scarseggiano, non certo diminuirne il lavoro”. D’accordo anche Costantino Romagnoli e Riccardo Riccardi del dipartimento di Pediatria dell’ateneo: “ovunque nel mondo il pediatra segue anche l’adolescente – spiegano – la soluzione proposta è paradossale, e risponde forse a esigenze economiche ma non a quelle della società. Il rapporto di fiducia che si crea con il pediatra è molto importante, e delegare l’assistenza può essere un rischio”.

20120131-004240.jpg Continue reading “Bambini dal pediatra solo fino a 6 anni? Sarebbe il suicidio dell’intero sistema.”

Leonardo la Pietra, Medico Manager (1962-2011)

Lo voglio ricordare così, il grande Presidente della Società Italiana Medici Manager (SIMM), un grande uomo ed un grande Maestro. Mi onoro per aver lavorato al Suo fianco.

R.I.P.

IL RICORDO DELLA Società Italiana Medici Manager (SIMM)

Leonardo la Pietra is the Chief Medical Officer of European Institute of Oncology, a care and research cancer center in Milan, Italy (www.ieo.it).
Prior to joining IEO in 2000, dr. la Pietra was Deputy Medical Director of Istituto Clinico Humanitas in Milan, Italy, where he was also responsible for quality of care, patient safety and clinical information systems.
Dr. la Pietra is Chairman of AIDOS (Italian Health Information Management Association), AIRISS (Italian Association of Risks in Healthcare) and SIMM (Italian Association of Medical Managers).
His main professional and scientific interests are focused on quality improvement, percformance evaluation, clinical indicators, patient safety and risk management, medical records and information management, hospital planning and design, international health policies. He lectures and consults on medical and hospital management subjects in different academic and executive programs.

foto tratta da http://www.workstyletalking.com/?page_id=3801

“Il coraggio di osare: cooperazione e imprenditoria per vincere la paura della disoccupazione”

Anche quest’anno si rinnova l’ormai consueto appuntamento con il Festival Cinematografico Internazionale “Fiuggi Family Festival”, nel centro storico di Fiuggi, dal 28 al 31 luglio – http://www.fiuggifamilyfestival.org

Giunto alla sua quarta edizione, il Festival creato per le famiglie, vanta una serie di appuntamenti non solo cinematografici ma anche culturali, con dibattiti mirati ad approfondire interessi e dialoghi costruttivi con le istituzioni, le aziende e le società di distribuzione. Il tema di questa edizione “Sistema famiglia: il dinamismo delle relazioni”, affronta il problema grande ed attualissimo della conciliazione famiglia -lavoro.

L’iniziativa sponsorizzata da “Confcooperative Nazionale”, volta a sensibilizzare le istituzioni ad una politica “family friendly, propone nel calendario eventi due appuntamenti. Il primo nella giornata del 28 luglio con la presentazione del progetto “F.I.L.: Famiglia Impresa Lavoro: strumenti per la conciliazione” a cura di Giovanna Zago e Claudia Gatta.

A seguire, venerdì 29 luglio alle 16.30 presso la Sala Convegni Istituto Alberghiero, Piazza Trento e Trieste, si terrà un convegno: “Il coraggio di osare: cooperazione e imprenditoria per vincere la paura della disoccupazione”. Tra i relatori Bruna Rossetti Presidente Confcooperative Viterbo, testimonianza di come la cooperativa sia una forma di impresa che meglio di altre concilia tali tempi, mostrando come la diffusione della cooperazione sia uno strumento a servizio della famiglia e del welfare society; Luigino Bruni docente alla Bicocca di Milano e all’Istituto Universitario Sophia, Ernesto Albanese amministratore delegato di Atahotels ed il dott. Andrea Silenzi, esponente della SIMM (Società Italiana Medici Manager).

dal Programma:

“L’educazione alla cooperazione” Fiuggi, Sala banchetti ore 17:30

A cura di Confcooperative. Partecipano: dott.ssa Bruna Rossetti, prof. Luigino Bruni, dott. Ernesto Albanese, dott. Andrea Silenzi

In risposta al difficile momento socio-economico in cui versa il Paese, Confederazione Cooperative Italiane mette a disposizione, tramite l’intervento della dott. Bruna Rossetti,  la sua esperienza quale strumento di conciliazione tra imprese, lavoro e famiglia. A prendere parte al convegno, tutto dedicato all’imprenditoria giovanile quale modo per contrastare la disoccupazione, anche l’economistaLuigino Bruni, professore di Economia Politica presso l’Università di Milano-Bicocca e presso la Sophia University Institute, Ernesto Albanese  fondatore dell’Associazione L’altra Napoli, e infine il dott. Andrea Silenzi, della Società Italiana Medici Manager (SIMM – http://www.medicimanager.it)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: