Mortalità materno-infantile. Studio mondiale individua i 56 interventi più efficaci a ridurla

Esistono 56 interventi di provata efficacia che permetteranno di “ridurre notevolmente” i decessi delle donne durante la gravidanza e il parto (358.000 ogni anno ) e dei bambini prima dei 5 anni di età (7,6 milioni ogni anno). A individuarli uno studio condotto da Oms, Pmnch e Università Aga Khan. 02 FEB – È il risultatoContinua a leggere “Mortalità materno-infantile. Studio mondiale individua i 56 interventi più efficaci a ridurla”

La crisi manda sul lastrico anche i Medici americani…

NEW YORK (CNNMoney) —Doctors in America are harboring an embarrassing secret: Many of them are going broke. This quiet reality, which is spreading nationwide, is claiming a wide range of casualties, including family physicians, cardiologists and oncologists. Industry watchers say the trend is worrisome. Half of all doctors in the nation operate a private practice.Continua a leggere “La crisi manda sul lastrico anche i Medici americani…”

Cosa sono i caucus dell’Iowa?

I caucus sono un sistema di voto arzigogolato e cervellotico che ricalca quelle dei nativi indiani, usato per eleggere il capo tribù o lo stregone. A vincere non è chi prende più voti ma chi si aggiudica il maggior numero di assemblee (caucus) in cui è suddiviso lo Stato, alcune delle quali possono contare soloContinua a leggere “Cosa sono i caucus dell’Iowa?”

Al via le primarie repubblicane: ecco i profili dei candidati che vogliono sfidare Obama.

È attesa, negli Stati Uniti, per il primo caucus del Grand Old Party, quello dell’Iowa, dove alcuni outsider potrebbero avere una forte affermazione e sarebbero in grado di contrastare il grande favorito nella corsa per la nomination alle elezioni presidenziali, Mitt Romney Questi i brevi profili dei candidati realmente in lizza, di chi potrebbe entrarviContinua a leggere “Al via le primarie repubblicane: ecco i profili dei candidati che vogliono sfidare Obama.”

L’Euro, vittima o carnefice?

Prima sognato, tanto da attendere con ansia il primo cambio utile per avere queste strane monetine europee tra le mani, anche a costo di piccoli acquisti inutili solo per poter rispondere alla domanda del commerciante “Il resto lo vuoi in Lire o in Euro?”. Ora odiato, a stregua del peggiore incubo, non solo dai nostalgiciContinua a leggere “L’Euro, vittima o carnefice?”

La crisi del debito? Finirà con la cacciata dei politici (di Richard W. Rahn)

Nella prima settimana di dicembre è diventato sempre più evidente come finirà la crisi del debito: non bene. L’ultima trovata fasulla consiste nel far sì che i Paesi più grandi e “responsabili” pretendano un maggiore rigore fiscale dai presunti paesi “scriteriati”. In Europa la Germania di Angela Merkel e la Francia di Nicholas Sarkozy esigonoContinua a leggere “La crisi del debito? Finirà con la cacciata dei politici (di Richard W. Rahn)”

Meno stato e più mercato? Hayek vs Keynes diventa un brano rap

Meno stato e più mercato o il contrario? Le due opposte visioni dell’economia, di F.A.Hayek e di J.M. Keynes, sono finite in mezzo a una battaglia rap. L’idea è venuta a John Papola, un produttore tv italo americano (ex Mtv) di Philadelhia, e all’economista Russell Roberts(professore alla George Mason Unversity in Virginia e autore del blogCafe Hayek), che hanno scritto un brano e girato un video. “Voglio guidare i mercati“, attacca il finto KeynesContinua a leggere “Meno stato e più mercato? Hayek vs Keynes diventa un brano rap”

Giovani d’America: alla moda, istruiti e senza lavoro (di Joan Vennochi*)

Per i giovani americani è stato un Natale triste. Dei quasi due milioni di laureati appena usciti dalle università, molti sono infatti disoccupati. E i politici, intenti a litigare sulle tasse, sembrano essersi dimenticati di loro. Linkiesta vi racconta la situazione con un articolo firmato dal Premio Pulitzer Joan Vennochi, pubblicato sul Boston Globe ilContinua a leggere “Giovani d’America: alla moda, istruiti e senza lavoro (di Joan Vennochi*)”

Auguri Italia, cresci questa volta o sarà troppo tardi (di Jacopo Tondelli)

Il regalo di Natale di quest’anno si chiama realtà. Una realtà dura, a tratti spaventosa, e che non ha più scuse. È vero, l’economia di mercato globale vive una fase difficile, che dovrà fare i conti con la recessione, con l’alta disoccupazione strutturale, con minore benessere o vera e propria povertà. Non succede solo inContinua a leggere “Auguri Italia, cresci questa volta o sarà troppo tardi (di Jacopo Tondelli)”

L’Italia rinuncia al Centro Europeo Ambiente e Salute dell’Oms

Dopo oltre 20 anni di servizio, si chiuderanno tra pochi giorni le porte della sede di Roma del Centro Europeo Ambiente e Salute dell’Oms. Il Governo italiano ha infatti fatto sapere di “non essere più in grado di supportare i lavori del Centro”. Oms Europa ringrazia l’Italia per il lavoro compiuto. Leggi tutto su QuotidianoSanità.it