Cerca

Andrea Silenzi, MD, MPH

Iuris praecepta sunt haec: honeste vivere alterum non laedere, suum cuique tribuere.

Tag

borse di studio

#Stabilità Se ancora una volta la #sanità deve fare la parte di Davide contro Golia nell’agenda del Governo: grande preoccupazione per la mancanza di fondi per la formazione post laurea di area sanitaria. Si trovi un equilibrio o l’emorragia di @giovanimedici sarà inarrestabile.

 Se ancora una volta la sanità deve fare la parte di Davide contro Golia nell’agenda del Governo allora si trovi un equilibrio tra la difesa delle eccellenze nazionali messe a dura prova dall’inefficienza storica di alcune regioni (a quando il contenimento reale di un regionalismo spinto già abbondantemente fallito se la sanità in metà delle regioni è commissariata?) ed il futuro della sanità italiana, i giovani medici e professionisti della salute formati a “fondo perduto” e lasciati al palo!! Che i decisori non sappiano che specializzazione e diploma di #medicinagenerale sono requisiti essenziali per operare nel Servizio Sanitario Nazionale?

Deprecabile puntare il dito in maniera ideologica e populista contro realtà di eccellenza che hanno dovuto soffrire problemi innescati dall’infima realtà sanitaria della regione in cui operano. Basta fare il nome del Policlinico Gemelli e dell’Ospedale Bambin Gesù per capire che si sta parlando di eccellenze messe a dura prova da politiche regionali irresponsabili. Si parla di eccellenze nazionali e nel periodo storico della libera circolazione dei pazienti in EU sarebbe ancora più irresponsabile chiedere a chi opera in una sanità di alto livello di pagare colpe non proprie (storica mancata erogazione di pagamenti di prestazione da parte della Regione).

Image

Non possiamo che esprimere grande preoccupazione, come SIGM, nell’apprendere da fonti Parlamentari che gli emendamenti alla Legge di Stabilità di interesse per l’incremento del capitolo di spesa per la formazione specialistica dei laureati in medicina e chirurgia ed in altre discipline di area sanitaria presentati a seguito della manifestazione “Investire sui giovani della Sanità X Investire sul futuro del nostro SSN” del 7 novembre u.s. (leggi qui) potrebbero non essere recepiti nel maxi-emendamento governativo. Sappiamo bene che, qualora le richieste di migliaia di giovani futuri professionisti della salute dovessero essere disattese, ne conseguirebbero gravissime ripercussioni sulla già carente programmazione delle risorse umane in sanità e sulla salute dei cittadini.

I Giovani Medici (SIGM) hanno lanciato un appello al Governo ed in particolare al Presidente On. Letta ed ai Ministri On. Lorenzin, On. Carrozza e On. Saccomanni, affinché tra le tante priorità all’attenzione dell’Esecutivo sia ricompresa la sostenibilità ed il rilancio della formazione post laurea di area sanitaria, recependo i contenuti degli emendamenti 10.182 (utile a trasformare il corso specifico di medicina generale in scuola di specializzazione dando ai formandi in medicina generale pari dignità rispetto ai colleghi specializzandi), 10.183, 10.184 (utili a garantire un incremento del capitolo di spesa per il finanziamento di 5.000 contrati di formazione specialistica di area medica del prossimo triennio) e 10.185 (utile a garantire un incremento del capitolo di spesa per il finanziamento nel triennio 2013/2016 di 5.000 contratti di formazione specialistica di area medica e 1.000 contratti per gli specializzandi non medici).

In assenza di un intervento utile a incrementare il finanziamento per il prossimo biennio, in attesa che di esplichino gli effetti della rimodulazione della tipologia e durata delle scuole introdotta dalla “Legge Carrozza”, per gli anni accademici 2013/2014 e 2014/2015 saranno finanziabili soltanto circa 2.300 contratti di formazione a fronte del quadruplo di potenziali concorrenti tra laureati e neolaureatiné sarà previsto contratto alcuno per gli specializzandi non medici iscritti alle scuole di specializzazione di area sanitaria con tutti gli obblighi previsti per i medici.

AS

Annunci

Video dalla II Conferenza Nazionale Giovani Medici SIGM

Video dalla II Conferenza Nazionale dei Giovani Medici (Roma 19-20 Aprile 2012)

via @reteconomy Canale816Sky:

1) Intervista a Walter Mazzucco – Presidente Nazionale SIGM – ed a Andrea Silenzi (@drsilenzi) Responsabile Dipartimento @Specializzandi SIMS del SIGM

http://t.co/D3V69ALw

#specializzandi

2) Intervento sulla vita in Italia e la vita all’estero di un giovane medico Rossella Bellopede e Luca Valerio

http://www.reteconomy.it/video/buongiorno-economia/2012/maggio/21-medici-e-avvocati-ii-parte/emigrare.aspx

1 Parte

2 Parte

3 Parte

Successo della Mobilitazione Nazionale dei Giovani Medici in formazione specifica di medicina generale

I manifestanti hanno registrato la disponibilità trasversale dei parlamentari ad aprire un tavolo di confronto. L’attenzione del Governo per la condizione dei giovani corsisti di medicina generale è stata dichiarata dal Sottosegretario alla Salute Cardinale, che ha incontrato una delegazione dei giovani camici bianchi; Adozione di un contratto di formazione, immediata esenzione IRPEF delle borse di studio e revisione delle incompatibilità, miglioramento degli standard formativi e professionalizzanti dei corsi regionali, alcune degli obiettivi della protesta che sono stati tradotti in proposta.

Ha avuto una significativa partecipazione il sit in odierno indipendente organizzato dal Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.), dalla Società Italiana Medicina Generale in Formazione (SIMGIF), in collaborazione coi Comitati Autonomi Regionali dei Medici iscritti al Corso di Formazione in Medicina Generale, al fine di sensibilizzare Governo, Parlamento e Regioni nel senso di valorizzare il ruolo dei medici iscritti al Corso di formazione specifica di medicina generale.

I giovani camici bianchi sono scesi in piazza per richiamare l’attenzione delle Istituzioni e dell’opinione pubblica sulle condizioni di precarie in cui versano da anni, puntando il dito sulla non ottimale formazione e professionalizzazione e sulla mancata valorizzazione dei 2400 corsisti titolari di una borsa di studio pari a 800 euro mensili e che non garantisce nessuno dei diritti fondamentali.

20120516-061942.jpg

Attenzione del Governo sulle criticità e sulle proposte dei Giovani Medici è stata dichiarata dal Sottosegretario alla Salute, Cardinale, il quale ha incontrato una delegazione dei manifestanti. Il SIGM ha chiesto ai Parlamentari (Delegazione Pd, Presidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati, Delegazione Pdl, Delegazione Udc, Delegazione Fli) di concedere una formale audizione presso le Commissioni tematiche Parlamentari, nonché l’istituzione di tavoli tecnici in compartecipazione con le Regioni ed il Ministero della Salute per ottenere:

1) l’immediata detassazione della borsa di studio, al pari di quanto avviene per i medici specializzandi ed i dottorandi, e la revisione delle attuali incompatibilità con la frequenza del corso di medicina generale;

2) la valorizzazione del ruolo del corsista di medicina generale attraverso l’adozione di un contratto di formazione specifica di medicina generale, a fronte di un impegno dello stesso in attività professionalizzanti nelle strutture assistenziali del territorio;

3) l’uniforme adozione, all’interno di tutte le Regioni, di un sistema formativo professionalizzante performante, unitamente alla definizione di un core curriculum. Ed ancora, l’introduzione di standard e requisiti di qualità e l’adozione di relative modalità di monitoraggio, oltre che di verifica periodica della qualità della formazione.

In sintesi, i giovani medici di medicina generale chiedono maggiori riconoscimenti a fronte di maggiore responsabilità assistenziale all’interno del percorso formativo-professionale, il che si tradurrebbe nell’avere Medici di Famiglia meglio formati, con beneficio per la popolazione e con una migliore allocazione delle risorse da parte delle Regioni.

SIGM (Giovani Medici) – Dipartimento Formazione di Medicina Generale (SIMeG)

Esito della II Conferenza Nazionale dei Giovani Medici (SIGM): introduzione laurea abilitante e riduzione durata corsi di specializzazione; richiesta di contratto di formazione per i giovani medici di medicina generale, firmati i protocolli di intesa con Medici con l’Africa Cuamm e FISOPA

Si sono conclusi i lavori della II Conferenza Nazionale dei Giovani Medici dal titolo ”GIOVANI MEDICI NELL’ITALIA E NELL’EUROPA DELLA CRISI. Credere nei network per realizzare il cambiamento da protagonisti, alla quale sono intervenuti i delegati delle 30 Sedi del Segretariato Italiano Giovani Medici (SIGM). Dopo il successo della protesta contro l’ipotesi di tassazione della formazione e della ricerca dei giovani medici, il SIGM ha quindi ripreso a pieno regime la propria attività propositiva.

Particolarmente riuscito il format dei lavori adottato, che ha visto gli autorevoli esperti invitati chiamati in causa a commento di contributi selezionati presentati in presenza ed a distanza da giovani medici italiani in formazione o operanti in Italia ed all’Estero.

Claudio Cricelli (Presidente SIMG) risponde a ile domande dei Giovani Medici
Claudio Cricelli, Presidente della Società Italiana di Medicina Generale, risponde alle domande dei Giovani Medici

Migliaia sono stati i contatti web registrati sul Portale del Giovane Medico (www.giovanemedico.it) per seguire la diretta streaming, predisposta dal SIGM in collaborazione con Uniroma TV.

Sono intervenuti i rappresentanti del MIUR e delle principali Istituzioni accademiche (Presidente CUN, Presidente Osservatorio Nazionale Formazione Medico Specialistica, Coordinatore Comitato Esperti MIUR scuole di specializzazione) e professionali (Vice Presidente FNOMCeO).

I lavori sono stati aperti dal Sottosegretario di Stato alla Salute, Prof. E.A. Cardinale, il quale ha confermato l’intenzione del Ministero della Salute a procedere con la riforma del percorso formativo professionalizzante di medicina, introducendo la laurea abilitante ed una riduzione della durata di alcuni corsi di specializzazione […]

CONTINUA A LEGGERE SU www.giovanemedico.it

II CONFERENZA NAZIONALE GIOVANI MEDICI: SEGUI LA DIRETTA STREAMING dalle ore 14.30!!!!

http://www.ustream.tv/embed/10638831
Video streaming by Ustream

www.giovanemedico.it

IL PRESIDENTE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA INCONTRA I GIOVANI MEDICI (SIGM)

A seguito dell’invio della lettera aperta dei Giovani Medici alle Istituzioni (scarica allegato) nei giorni concitati della protesta scatenata dall’approvazione al Senato della Repubblica della norma “tassa borse di studio” e continuata per portare all’attenzione dell’opinione pubblica la condizione dei giovani camici bianchi italiani, nella giornata odierna una delegazione del Segretariato Italiano Giovani Medici (SIGM) è stata formalmente accolta dalla Presidenza del Senato della Repubblica nella persona del Presidente Sen. Renato Schifani.

Il Presidente Schifani e i giovani medici

All’incontro era presente anche il Sottosegretario alla Salute, Prof. Adelfio Elio Cardinale, che si è reso disponibile a dare ascolto sin da subito alla proposte in tema di formazione e lavoro che i giovani medici italiani hanno dimostrato di voler a gran voce portare all’attenzione delle Istituzioni confermando la propria partecipazione alla II Conferenza Nazionale dei Giovani Medici (SIGM) in programma nelle giornate di domani e sabato a Roma (scarica programma).

Nell’incontro abbiamo ricevuto ampie rassicurazioni circa l’approvazione con fiducia al Governo del testo emendato nella giornata di ieri alla Camera dei Deputati (leggi news pubblicata ieri) che sarà votato nelle giornate di lunedi e martedi in terza lettura dal Senato della Repubblica senza ulteriori modifiche.


DOPO LA MANIFESTAZIONE I GIOVANI MEDICI CERCANO IL CONFRONTO CON LE ISTITUZIONI SU FORMAZIONE E LAVORO: ESSERE GIOVANI MEDICO NELL’ITALIA DELLA CRISI “2° CONFERENZA NAZIONALE SIGM” ROMA, 20-21 APRILE 2012

Cosa significa essere giovane medico nell’Italia e nell’Europa della crisi?

Si afferma spesso che ai giovani Italiani si prospetti inesorabilmente un futuro non roseo. La questione vera è che, al di là di ogni previsione, il futuro va costruito nel presente a partire dal contesto culturale di riferimento.

DOPO LA GRANDE MANIFESTAZIONE DI ROMA I GIOVANI MEDICI (SIGM) INVITANO TUTTI I COLLEGHI AL CONFRONTO CON LE ISTITUZIONI SU FORMAZIONE, LAVORO E PREVIDENZA A PARTECIPARE ALLA

2°CONFERENZA NAZIONALE GIOVANI MEDICI (SIGM)

GIOVANI MEDICI NELL’ITALIA E NELL’EUROPA DELLA CRISI

Credere nei network per realizzare il cambiamento da protagonisti

Roma 20 – 21 Aprile 2012

SCARICA IL PROGRAMMA

20120419-095135.jpg

SUCCESSO MOBILITAZIONE NAZIONALE CONTRO LA TASSAZIONE DELLA FORMAZIONE DEI GIOVANI MEDICI E DEI GIOVANI RICERCATORI

Giovani Medici (SIGM) “scongiurato il pericolo della tassazione della formazione e della ricerca dei giovani camici bianchi”

Il Segretariato Italiano Giovani Medici (SIGM) e Federspecializzandi esprimono grande soddisfazione per l’importante manifestazione di coesione dimostrata dalla categoria nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica rispetto alle problematiche legate ai temi della formazione e del lavoro. La presenza al sit in, tenutosi in data odierna di fronte la Camera dei Deputati, di oltre 3000 giovani camici bianchi arrivati da tutta Italia ha richiamato l’attenzione dell’Istituzioni nei confronti del divario esistente tra l’Italia e le altre realtà Europee, dove i giovani camici bianchi hanno migliori possibilità di acquisire una piena maturità professionale e in tempi più brevi hanno accesso al mondo del lavoro.

Infatti, nonostante sia stato scongiurato il pericolo della tassazione IRPEF delle borse di studio, degli assegni di ricerca e dei contratti di formazione, i giovani camici bianchi hanno voluto rivolgere un accorato appello alla politica per intervenire a riformare il sistema formativo professionalizzante e dell’accesso all’esercizio della professione.

Registrata la disponibilità al confronto da parte delle Istituzioni, LE DUE ORGANIZZAZIONE INVITANO I COLLEGHI CHE STANNO RIENTRANDO ALLE PROPRIE SEDI DOPO AVER PARTECIPATO ALLA MANIFESTAZIONE a interrompere ogni forma di astensione dall’attività formativa con rientro alle normali attività.

I Giovani Medici (SIGM), inoltre, nella giornata odierna hanno presentato alle Istituzioni la richiesta di conversione delle borse di studio dei corsisti di Medicina Generale in contratti di formazione al pari di quanto in atto per le Scuole di Specializzazione.

Finita la fase della protesta il SIGM ricomincia la propria attività propositiva e, pertanto, invita tutti i colleghi a partecipare alla II Conferenza Nazionale dei Giovani Medici in programma a Roma il 20-21 Aprile p.v.

(scarica il programma)

20120417-180458.jpg

Bloccata la norma “tassa borse di studio”. Confermata la Manifestazione Nazionale a Roma per domani!

È notizia di questo pomeriggio l’approvazione in Commissione VI Finanze della Camera dell’emendamento 3.35 che abroga il famigerato emendamento del Senato. Il Segretariato Italiano Giovani Medici e Federspecializzandi esprimono piena soddisfazione per l’accaduto, ringraziando coloro i quali hanno appoggiato la nostra protesta.

Il Segretariato Italiano Giovani Medici (SIGM) CONFERMA LA MANIFESTAZIONE DI DOMANI IN PIAZZA MONTECITORIO A ROMA ALLE ORE 11.00, per evidenziare all’opinione pubblica la condizione attuale dei medici in formazione specialistica.

I Giovani Medici SIGM, inoltre, tengono a precisare che supporterà da subito la battaglia dei giovani medici corsisiti di medicina generale al fine di conseguire il contratto di formazione al pari dei medici specializzandi.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: