Giovani Medici: “Si alla nuova figura dello Specializzando a patto che cambi tutto il sistema formativo”

«Guardiamo con interesse e siamo aperti al dialogo di fronte al prospettarsi di innovazioni normative che valorizzino il ruolo dei Giovani Medici nel Ssn, a partire dal periodo cruciale della formazione medico specialistica, al pari di quanto già avviene negli altri Paesi EU». Lo afferma il Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.), associazione nazionale più rappresentativaContinua a leggere “Giovani Medici: “Si alla nuova figura dello Specializzando a patto che cambi tutto il sistema formativo””

L’Europa e la crisi della Grecia (di Oscar Giannino)

La crisi greca esplose nell’autunno del 2009, quando i socialisti vinsero le elezioni e nel giro di pochi giorni si scoprì ciò che in realtà molti sospettavano. E cioè che i falsi nella contabilità pubblica greca superavano di gran lunga la media consentita per reciproca convenienza a molti membri dell’euroarea – compresi i grandi, GermaniaContinua a leggere “L’Europa e la crisi della Grecia (di Oscar Giannino)”

Fazio: “valorizzare i Giovani Medici”. Il progetto del Ministero per rinnovare la Specializzazione (tratto dal Sole 24 Ore).

Specializzandi contrattualizzati a tempo per lavorare in corsia con compiti e responsabilitá cliniche, durante gli ultimi 2 anni della scuola. Riequilibrio dei posti e delle scuole a seconda del fabbisogno delle Regioni, e taglio di un anno della durata di alcune scuole. È il piano del ministero della Salute per le scuole di specializzazione medica,Continua a leggere “Fazio: “valorizzare i Giovani Medici”. Il progetto del Ministero per rinnovare la Specializzazione (tratto dal Sole 24 Ore).”

Professioni sanitarie: ecco chi trova lavoro prima.

Tra le professioni sanitarie la parola “disoccupazione” è rara e infermieri e operatori sanitari battono tutte le altre attività nei livelli occupazionali come in quelli retributivi, visto che il tasso di occupazione, sempre a un anno dalla laurea batte quello delle altre professioni. «I dati – spiega Mastrillo – dicono che in media l’83% deiContinua a leggere “Professioni sanitarie: ecco chi trova lavoro prima.”

Non manca lavoro per i medici: ora miglioriamo la qualità!

A un anno dalla laurea oltre l’81% di medici e professionisti della salute lavora. Un record al confronto degli altri laureati, occupati in modo stabile solo nel 36% dei casi. Tra le 22 professioni sanitarie non mediche il 93% degli infermieri a un anno dalla laurea lavora, mentre “solo” il 56% dei tecnici di fisiopatologiaContinua a leggere “Non manca lavoro per i medici: ora miglioriamo la qualità!”

L’allarme degli universitari: costretti ad importare chirurghi in 10 anni.

Senza un intervento legislativo capace di rimuovere i vincoli che oggi gravano sui percorsi formativi, fra dieci anni l’Italia sarà costretta a «importare» chirurghi dall’estero: lo ha detto il presidente dell’Ordine dei Medici di Siena, Fulvio De Pascalis, intervenuto al IX congresso della Sicu (Società italiana dei chirurghi universitari), i cui lavori sono stati avviatiContinua a leggere “L’allarme degli universitari: costretti ad importare chirurghi in 10 anni.”